Buon venerdì!
Oggi, direttamente dalla cucina cinese, una ricetta orientale semplice, saporita e colorata: gli spaghettini di soia con gamberi e verdure.
Gustosi e altamente digeribili, sono un alimento ricco di proprietà e povero di grassi: perfetti per un pranzo di lavoro leggero e sfizioso o per cene in famiglia dal gusto un po’ etnico!

Ingredienti per 2 persone

200 gr di vermicelli di soia
200 gamberi di gamberi puliti
1 carota
1 zucchina
1 finocchio
1 scalogno
1 cavolo verza
150 gr di germogli di soia
salsa di soia
zenzero da grattugiare
1 pizzico di sale
olio

Preparazione


Sminuzzare lo scalogno e farlo appassire in una pentola wok con l’olio; qualora non l’aveste, usate una padella antiaderente capiente.

Lavare le zucchine e le carote e tagliarle a bastoncini; sminuzzare anche il cavolo verza, precedentemente lavato, e affettare il finocchio a julienne di medio spessore.

Pulire i gamberi (per chi non fosse capace, si ricorda il nostro tutorial qui!) e metterli da parte.

Sgocciolare e sciacquare i germogli di soia (si consigliano quelli della marca Suzi Wan) e cuocere tutto l’insieme di verdure nella padella wok, condito da abbondante salsa di soia.

Si ricorda che la salsa di soia ha un sapore piuttosto salato, pertanto dosare il sale in un pizzico soltanto, o addirittura escluderlo.

Nel frattempo, far rinvenire gli spaghetti di soia in acqua fredda per 10/15 minuti. Quando li acquisterete, li troverete secchi, pertanto sarà necessario metterli in ammollo per ammorbidirli, per poi districarli e gettarli in padella.

Molti passano gli spaghetti per qualche minuto in acqua bollente prima di saltarli a wok; provare entrambe le versioni e scegliete a seconda del gusto personale.

Unire i gamberi (mazzancolle nel nostro caso) al tutto e cuocere per qualche minuto, fino a che non diventeranno rosati.

Aggiungere gli spaghetti, far saltare con altra salsa di soia e grattugiare un po’ di zenzero.
Servire caldi.

Buon appetito!

Il piatto è davvero duttile e questa è soltanto la ricetta base per chi non ha mai preparato gli spaghettini di soia; si presta all’aggiunta di altri ingredienti, a seconda del gusto personale, come per esempio uova, o varietà di pesce differente.