Il caldo non frena la voglia, o bisogno che sia, della nostra dose di caffeina quotidiana, questo è certo, eppure, nei mesi centrali dell’estate, spesso la accelera in altre direzioni di gusto; strade di sapori da battere con il sol battente che abbiano tutte un minimo comune denominatore da percorrere nella preparazione: condurre ad esiti freddi.

Così, i nostri coffee break del periodo subiscono cambiamenti di temperatura esterni – ed interni – e possono godere della varietà di un caffè sempre espresso ma che riesce ad esprimersi diversamente attraverso proposte originali, cremose, fresche e comunque leggere.

L’arma segreta vincente è shakerare: se si shakera, in primis ci si diverte,  in secundis si dà il via libera a variazioni sul tema davvero interessanti. Poco importa quali ingredienti, tra quelli presenti a buffet, andrete a farci aggiungere alla nera miscela, perché che si tratti di mandorle, ghiaccio isolato o pistacchi verdi l’esito è ogni volta amalgamato, dissetante e rigoglioso, come la stagione che lo ospita.

Cannucce colorate, vasetti che rubano la scena alle tazzine e ciotole mille colori a vista sono infine la scenografia naturale e necessaria, spontaneamente capace di allestire ogni nostro coffee corner dell’estate.

Siete pronti a lasciarvi conquistare dalle nostre pause di metà mattina in modalità summer?