Chi tra voi ha partecipato all’appuntamento in cucina “Natale con i tuoi… e Pasqua ai fornelli con noi!”, dedicato a scoprire e a preparare i piatti della tradizione pasquale, ha compreso molto bene come, oltre ad ingredienti selezionati e idee chiare, sia fondamentale condire il tutto con un pizzico di allegria e un goccio di voglia di condivisione.

Per realizzare la torta pasqualina, ad esempio, tra i vari ingredienti necessari, come la ricotta vaccina, le coste lessate e i tuorli, è imprescindibile anche una buona dose di fermezza nel momento della copertura finale con la pasta sfoglia, mentre per privare il carré di agnello dell’osso piatto, oltre che eccellenti coltelli, sono indispensabili pure il sorriso e i nervi saldi.

Grano duro, frutti canditi, limoni non trattati e amore per le tradizioni non solo locali serviranno a coloro che in questi giorni si cimenteranno con la pastiera napoletana, e dovrà invece munirsi di asparagi verdi, brodo di pesce e predisposizione alla fantasia chi servirà ai propri invitati il classico risotto del periodo rivisitato con il guizzo di mare dei canestrelli.

Amalgamare, spadellare, infornare, ridere e degustare in compagnia: questi sono i nostri ingredienti perché la Pasqua sia buona, bella e colma di squisita ironia.