Il branzino per la fine dell’anno, oltre ad essere ovviamente buonissimo, deve essere anche bellissimo.
Richiede abiti non quotidiani, diversi dal solito, proprio come noi.

Vuole farsi ricordare e desidera andare incontro al nuovo che arriva calzando i giusti panni, a metà tra la sobrietà, che non deve mai mancare, e l’inusuale, che in alcune situazioni serve a ravvivare, a far gioire di un giorno speciale.

Branzini in festa per la notte del 31.
Perché alcune volte anche l’essenziale si diverte a lasciarsi esaltare.