L’organizzazione della Vigilia di Natale dalla A alla Z a partire da un menu e la sua preparazione, fino ad arrivare agli allestimenti floreali e alla mise en place: questo è stato il tema dell’ultimo appuntamento di “Mescolando, s’impara”, il ciclo di incontri tenuti nelle nostre cucine e aperto a tutti coloro che amano il buon mangiare e la bellezza dello stare insieme.

Abbiamo iniziato dall’antipasto, un tris di tartare di pescato con focaccina di pane alle olive kalamata e salsa mussolina all’aneto, siamo passati per le caramelle di pasta fresca colorate, farcite al branzino di mare e condite con salsa di zucca e gamberi, per arrivare alla scaloppa di ricciola e al semifreddo al mandorlato di Cologna Veneta e pistacchio di Bronte: ricette sfiziose ma davvero alla portata di tutti con i giusti consigli sullo sfondo.

Prima della degustazione della cena, i partecipanti hanno poi seguito altri due laboratori: come fare da soli un centrotavola natalizio elegante e di impatto e come allestire la mise en place per l’occasione, entrambi curati da collaboratori esperti del settore.

Il risultato?
Un esempio di cena della Vigilia da riproporre a casa, tra pochi giorni, semplice ma tremendamente chic e originale, perché per far parlare la meraviglia basta sempre e solo dare voce alle idee e alla passione.

Grazie a tutti.
A gennaio è prevista l’uscita del calendario serate 2015 alla pagina dedicata.