I ravioli di pesce spada sono uno di quei primi piatti da buongustai che noi presentiamo spesso nella scelta menu di un evento e che potrete replicare anche a casa vostra.

Pesce spada freschissimo, un po’ di manualità per fare i ravioli da sé e invitati che siano delle buone forchette: questi gli ingredienti fondamentali per offrire una ricetta mediterranea dal successo garantito!

Ravioli di pesce spada

Il raviolo è un prodotto tipico della cucina italiana, un quadrato o un tondo di pasta all’uovo ripiegato e contenente un ripieno che varia da regione in regione.

Detto anche agnolotto, tortello o pansotto a seconda del territorio, è un primo piatto che non conosce stagione: fresco e raffinato in estate, gourmet e dal piglio un po’ mediterraneo in inverno.

Ecco la ricetta dei ravioli di pesce spada del catering MaggiorDomus!

Ravioli di pesce spada: gli ingredienti per quattro persone

Per la pasta:
300 gr di farina 00
sale q.b.
3 uova

Per il ripieno:
1 spicchio d’aglio
1 carota piccola
1 cipolla piccola
1 panino raffermo
sale q.b.
2 uova
1 spada
150 g. di ricotta
1 rametto di maggiorana fresca
1 costa di sedano
qualche rametto di prezzemolo
1/2 bicchiere di latte

Come fare la pasta dei ravioli di pesce spada

La regola d’oro che i nostri chef seguono in cucina è quella che prevede 100 gr di farina 00 per ogni uovo.

Aumentare le dosi per avere qualche raviolo di spada in più per gli eventuali bis o da congelare sarà così semplicissimo!

  • Fare la fontana con la farina e mettere le uova al centro, unire un pizzico di sale.
  • Lavorare la pasta prima con una forchetta, poi con le mani. Aggiungere un goccio di acqua o un altro po’ di farina qualora l’impasto risultasse troppo asciutto o troppo bagnato.
  • Quando la pasta sarà omogenea ed elastica, farne una palla e lasciarla riposare in un luogo asciutto e tiepido, ricoperta da pellicola alimentare, per almeno un’ora.

Ravioli di pesce spada: la farcia

Finché la pasta riposa, preparate il ripieno dei ravioli!

Pulire e squamare lo spada, ridurlo a cubetti e cuocerlo per pochi minuti in un tegame antiaderente con la carota, il sedano, la cipolla e il prezzemolo puliti, asciugati e tritati. Aggiustate di sale q.b.

Ravioli di pesce spada

Prendete quindi il latte a temperatura ambiente ed aggiungetegli la mollica del pane triturata.

Quindi amalgamate insieme il composto ottenuto con la polpa del pesce spada, il pane ammollato e strizzato, l’aglio e la maggiorana.

Una volta che il composto risulta uniforme, incorporate la ricotta, le uova, un pizzico di sale e mescolate di nuovo con molta cura.

Ravioli di pesce spada: la composizione

Passata l’ora di riposo della pasta, stenderla in sfoglie sottili usando la Nonna Papera (macchina per pasta) oppure il matterello, ma consigliamo la prima scelta per una riuscita più omogenea.

Prendete quindi una sfoglia e distribuite noci del ripieno precedentemente preparato a distanza regolare l’una dall’altra.

Coprite con un’altra sfoglia e sigillate i ravioli premendo con la punta delle dita.

Tagliate quindi con la rotella dentata.

Lessare infine i ravioli in abbondante acqua salata e condire.

Ravioli di pesce spada

Ravioli di pesce spada: il condimento

Ottimi con un sugo di pomodori ciliegini o datterini, ma anche con un sugo di crostacei.

Gourmet e molto apprezzato durante cene e pranzi dei nostri eventi anche un sugo con scampi e pompelmo rosa, che esalta il ripieno dei ravioli di pesce spada con un sapore più creativo.