Easy, cheap, finger o addirittura take away… un ricevimento di nozze può essere anche alternativo e non tradizionale, ma non per questo deve essere sciatto e casuale, perché per noi le cose apparentemente veloci e non troppo impegnative non sono sinonimo di trascuratezza, bensì di semplicità.

Tutto ciò che è petit è rapido, è ad ogni modo gustoso, comunque allettante, forse addirittura più lento da allestire, è solo più facile da deglutire, più leggero da digerire.

Le candele nei sacchetti di carta fanno luce tanto quanto quelle adagiate su candelabri d’argento.
Le fragole sono sempre dolci, sia dentro tre piani di panna, sia tuffate su un centimetro di mignon.
Una sposa con i capelli sciolti non è meno chic di una con i capelli a chignon.
Le margherite raccolte e con disinvoltura invasate sanno arredare chiese e buffet al pari di rose bianche tenute strette da velluti, spaghi e sottili architetture di esperti fioristi.

È solo una questione di gusto, il vostro, che noi ogni volta cerchiamo di interpretare e di esaltare.
Perché non è mai una questione di cosa, ma è sempre e solo una questione di come.

Tutte le foto di idee e allestimenti di questo post sono state realizzate da MaggiorDomus.
Le immagini di sposa e sposo e di una wedding cake di questo post sono state tratte da Bridal intoxication.