La pasta c’anciova e muddica atturrata è un piatto semplicisimo da preparare. Una ricetta povera ma non per questo poco interessante dal punto di vista dei sapori. Come sempre le regole per un risultato eccellente stanno nella scelta degli ingredienti: pochi ma di grande qualità.
Olio extravergine d’oliva, aglio, acciughe sotto sale, uvetta, pinoli e mollica di pane sarà tutto quello di cui avrete bisogno per portare in tavola un piatto molto antico, di sicuro successo.
Si può poi prevedere anche l’aggiunta di finocchietto selvatico, anche se la difficoltà nel reperirlo, almeno qui da noi, rende quasi d’obbligo l’omissione, ma è comunque un’aggiunta facoltativa, quindi il piatto non risentirà di questa mancanza.
Una precisazione invece sull’uso del pomodoro va fatta. Si trovano infatti molte versioni che lo prevedono, e ad onor del vero devo dire che la pasta è buonissima anche così. Resta il fatto però che originariamente il pomodoro non era incluso nella lista degli ingredienti in quanto non ancora importato. Oggi invece è normale che se ordinate una pasta c’anciova e muddica atturrata possa arrivare in tavola un piatto più colorato di quello di cui scriverò oggi. Vale comunque la pena provarli entrambi.


Ingredienti
per 4 persone
preparazione: 10 minuti
cottura: 10 minuti


pasta: spaghetti grossi o bucatini: 400 gr
acciughe dissalate e diliscate: 200 gr circa
aglio: sei spicchi
uvetta: due manciate
pinoli: 6 cucchiaini 
peperoncino: qb (facoltativo)
olio evo: qb
mollica di pane grattugiata: 200 gr circa
prezzemolo: qualche rametto


Procedimento
Mettere ad ammollare l’uvetta in un po’ d’acqua tiepida
In una padella ampia scaldare abbondante olio e farlo insaporire con l’aglio tagliato a pezzetti piccoli, un pò di prezzemolo e del peperoncino (se vi piace). Nonappena l’aglio comincia a prendere colore, toglierlo subito dalla padella, insieme anche al prezzemolo e al peperoncino. Far sciogliere nell’olio le acciughe dissalate, fino ad ottenere una salsina omogenea. Aggiungere l’uvetta strizata ed asciugata ed infine i pinoli. Far insaporire un po’ e tenere da parte. In un’altra padella tostare la mollica di pane, poi insaporirla con un paio di cucchiai della salsima di acciughe. Amalgamare bene il tutto. Cuocere la pasta in acqua bollente poco salata, quindi scolarla, condirla con la salsa alle acciughe, aggiungere un pò di prezzemolo tritato ed infine la mollica tostata. Servire subito.