Sshhh!
…Non dite a nessuno che sposarsi a Natale può far capitare qualche invitato seduto sotto il profumo della resina di pino, illuminato dalla luce di palline fluttuanti, 
che la neve frizzante del centrotavola chiacchiera tutto il tempo con la cannella e la frutta secca,

o che il cocktail di benvenuto odora di forno e ha il gusto del tiepido e piacevole ristoro.

E non rivelate neppure che la convivialità sa essere ancora più amichevole, 
coccolata da elegante calore dicembrino,

e che ogni decorazione si vezzeggia di fiocchi sontuosi senza per questo scivolare nell’eccesso.

Non raccontate, poi, che una bomboniera può davvero gareggiare con il look di un regalo,

che una candela tradisce petali vellutati per bacche rosse,

che una trave in legno scalda e arreda senza per questo esagerare,

oppure che i confetti sembrano fiocchi di neve dentro bocce di cristallo.

Soprattutto, però, vi preghiamo di non dire a nessuno quant’era buona la wedding cake con il raso laterale,
altrimenti non ci resterebbe più il tempo di sfornare il nostro panettone abituale…
…perché tutti vorrebbero sposarsi la settimana prima di Natale!