Naked cake significa “torta nuda” ed è l’ultima tendenza in materia di torte decorate.
È priva di glasse, panna montata di finitura, coperture o ricami: è svestita.

Queste le immagini di una delle nostre naked cake, ideata e preparata nelle cucine del catering MaggiorDomus per un ricevimento di nozze della scorsa settimana.

Crediamo sia una torta terribilmente elegante proprio per la sua essenzialità, per il suo non chiedere null’altro che ciò che serve, seppure architettato nei minimi dettagli. Una naked cake infatti non ama appariscenti guarnizioni barocche, solo frutta e fiori freschi, che la fantasia può portare a scegliere per stagionalità, colore o profumi. Deve avere una struttura che si sviluppa almeno su due piani di basi resistenti: no al pan di spagna, sì agli impasti di scuola americana come chiffon cake, mud cake e sponge cake che garantiscono stabilità e leggerezza visiva insieme.

Il suo essere poco coperta non significa essere spoglia; una naked cake gioca con le trasparenze dello zucchero sulle basi, mostra le forme di crema che una mano sapiente ha saputo pennellarle addosso con una sac à poche e che si possono intravedere tra gli strati.

È una torta sensuale per nascita cui non servono monili o accessori, ma soltanto bellezza congenita e bellezza che abita negli occhi di chi la guarda.