Un post semplice, quello di oggi.
Semplice come il pane.
Fatto di poche parole e tanti fatti, tante mani, tanti profumi, tanta passione.
Farina e teglie, grembiuli e semi. Come a casa.

L’abbiamo forse già scritto, ma lo ripetiamo perché ci piace continuare a ricordarvelo e a ricordarcelo: avervi a spasso tra le serpentine dei nostri fornelli è una sensazione che ci riempie di calore, di cuori che lievitano, di forni di intenzioni che crescono a 180°.

Un post di quasi sole immagini, quello di oggi.
A bocca piena non si parla, ma se la compagnia è di qualità si gusta anche il silenzio.

Ricordiamo i prossimi appuntamenti con “Mescolando, s’impara – Serate in Cucina”
Info, costi e iscrizioni ai link che seguono: