La crema catalana è un dessert che non ha certo bisogno di presentazione. Ci sarà qualcuno che ha resistito al fascino di questa crema vellutata, resa croccante da uno strato di zucchero caramellato? Io non credo, come non credo che si troverà mai un accordo tra chi sostiene che la crème brulè sia nata prima della cugina spagnola, rispetto a chi sostiene il contrario.
Noi però non vogliamo dare risposta a questo dubbio, ma solo lasciare la ricetta di un dessert molto semplice e allo stesso tempo buonissimo.
Come sempre le versioni sono tante, da chi usa la panna al posto del latte, chi invece un mix dei due, chi per aromatizzare usa solo la cannella e chi invece la unisce alla vaniglia, chi abbonda con i tuorli, e chi opta per una versione più light, chi per caramellare preferisce il cannello da pasticciere e chi il grill del forno (certo il ferro per cremar sarebbe l’ideale, ma temo che in pochi lo possiedano)
Nulla esclude di provare tutte queste varianti fino a trovare la preferita, io come sempre lascio la mia versione, frutto di svariate sperimentazioni. Come dico sempre, è un duro lavoro, ma qualcuno lo deve pur fare no?

Ingredienti
per quattro pesone
preparazione: 10 minuti
cottura 15 minuti circa


latte intero: 350 gr
panna: 150 gr
tuorli: 4
zucchero semolato: 100 gr
zucchero di canna: qb per cospargere la superficie
maizena: due cucchiai colmi
cannella: mezza stecca (più un pò in polvere)
limone: una scorzetta


Procedimento
Togliere dal latte qualche cucchiaio e stemperarvi la maizena.
Mescolare il latte rimanente alla panna, unire la stacca di cannella e la scorzetta di limone e sul fuoco portarlo fino al punto di ebollizione. Nel frattempo mescolare i tuorli allo zucchero, e alla fine unire la maizena. Aggiungere il latte caldo privato della cannella e del limone e rimettere sul fuoco. Cuocere la crema a fuoco lento fino a che non bolle. Lasciare due minuti e poi togliere dal fuoco. Distribuire il composto in quattro ciotoline basse e lasciare raffreddare. Tenere in frigorifero fino al momento di servirle. A questo punto cospargere la superficie con della zucchero di canna mescolato ad un pizzico di cannella in polvere. Con un cannello da pasticciere o sotto il grill del forno caramellare lo zucchero. Aspettare qualche minuto e servire.


Consiglio: questa crema normalmente si serve in apposite ciotole basse e larghe. Ovviamente se non doveste averle, andranno bene anche delle ciotoline semplici in ceramica, purchè non troppo alte. Se utilizzerete il grill del forno per caramellare lo zucchero, mettete le ciotoline il più vicino possibile al grill. Basteranno pochissimi minuti a 200°C.